Santos de Cartier

Nel 1904 Louis Cartier esaudisce il desiderio del celebre aviatore brasiliano Alberto Santos Dumont: leggere l'ora mentre è in volo. Così nasce uno dei primi orologi da polso, che suggella l'amicizia fra due precursori. Il suo quadrante dagli angoli arrotondati, gli attacchi dalle linee armoniose e le viti a vista sono altrettante caratteristiche di un orologio che sarà oggetto di numerose rivisitazioni. test1 (2013-05-17)

Santos de Cartier galbée

Chi altro se non Cartier avrebbe potuto esaudire il desiderio del celebre aviatore Santos Dumont di leggere l'ora mentre era in volo? Da questa amicizia nasce, nel 1904, uno dei primi orologi da polso. Un modello divenuto icona, declinato in una versione dalla cassa leggermente sagomata punteggiata da viti grafiche, insieme sobrio ed elegante.

Santos de Cartier galbée

Santos-Dumont

Nel 1904 Louis Cartier esaudisce il desiderio del suo amico, il celebre aviatore brasiliano Alberto Santos Dumont: leggere l'ora mentre è in volo. Così è nato uno dei primi orologi da polso. La forma geometrica e le viti a vista sono le caratteristiche salienti di quella che presto diverrà un'icona orologiera della Maison. Da allora il Santos è diventato un classico che resiste allo scorrere del tempo.

Santos-Dumont

Santos 100

Louis Cartier crea il Santos nel 1904, in segno di amicizia verso l'eponimo aviatore. Il desiderio del brasiliano è stato esaudito: può leggere l'ora mentre è in volo. Il suo quadrante dagli angoli arrotondati e le viti a vista lo hanno reso un'icona, che Cartier reinterpreta in una versione in acciaio per celebrare il centenario dell'orologio.

Santos 100