Les Galaxies de Cartier

Avventurarsi in nuovi territori e stupire: Cartier dà vita a una collezione di preziose creazioni, in edizione limitata e con pezzi rigorosamente numerati. Per la prima volta, un esercizio di stile che esplora l’universo.

 

Spiegare un fenomeno astronomico: l’allineamento sullo stesso asse del Sole, della Luna e dei pianeti Mercurio, Venere, Giove e Saturno, insieme nella volta celeste. Ciascuno è custode del proprio universo, creando una moltitudine di colori e di riflessi cangianti: verde bronzo, blu pavone, sfumature trasparenti e iridescenti. 

Cartier realizza due creazioni inusuali dal design scultoreo, due bracciali rigidi in oro bianco in cui orbitano perle di Tahiti.

 

Usare la fantasia dando corpo all’idea di un meteorite o di un asteroide: polvere di stelle formate da frammenti di roccia che si cristallizzano durante un viaggio di milioni di anni.

Oro rosa, diamanti, pietra di luna e quarzo latteo danno vita a un motivo irregolare composto da coni tetragonali che si riflettono gli uni negli altri.

 

Osservare la terra dal profondo blu del cosmo: un’ipersfera costellata di migliaia di punti luminosi rossi, gialli e blu, che si irradiano come una grande rete urbana. Il movimento degli zaffiri gialli e blu, degli opali di fuoco e dei diamanti segue lo stesso moto ondulatorio: montate a binario, le pietre mobili creano un flusso luminoso da cui scaturisce uno sfavillio continuo.

 

Rappresentare la Via Lattea, i suoi sistemi solari e i suoi buchi neri che gravitano nel grande disco galattico. Sottratti al loro ruolo tradizionale, i diamanti entrano nella sfera creativa delle galassie di Cartier: mobili, incastonati secondo la tecnica innovativa del serti vibrant messa a punto dalla Maison, applicata per l’occasione su scala ridotta.