La Panthère nel tempo

INTRODUZIONE

La Panthère nel tempo
Ripercorrete l’evoluzione dell’animale emblematico della Maison dal 1914 a oggi.
La Panthère nel tempo Ripercorrete l’evoluzione dell’animale emblematico della Maison dal 1914 a oggi.
Scoprite la Timeline

1914

1914

Louis Cartier commissiona all’illustratore francese George Barbier una “Signora con pantera” come biglietto d’invito per una mostra di gioielleria.

1914

La pantera compare per la prima volta su un orologio da polso femminile, sotto forma di manto maculato in onice e diamanti.

1915

1915

Pierre Cartier acquista un orologio su chatelaine con cassa rettangolare impreziosita da un motivo maculato in onice e diamanti.

1917

1917

Portasigarette in diamanti, onice e platino, omaggio di Louis Cartier a Jeanne Toussaint.
Prima comparsa della pantera in forma figurativa.

1928

1928

Spilla pantera in platino con diamanti e macchie in smalto nero, base in corallo e smalto nero.

1928

Portasigarette motivo maculato e accendino in oro e smalto nero, venduti al principe del Nepal.

1930

1930

Primo bracciale con sferette di corallo chiuso da fibbia impreziosita da un motivo maculato in onice e diamanti.

1935

1935

Anello con due pantere, in oro giallo e smalto nero, pietra centrale di rubino stellato. Per la prima volta, la pantera compare in forma tridimensionale.

1948

1948

Spilla pantera in oro giallo, smeraldi e smalto nero creata per la duchessa di Windsor. Per la prima volta la pantera compare per intero. La duchessa commissiona inoltre un paio di orecchini abbinati. Su sua richiesta, gli orecchini verranno modificati l’anno successivo.

1949

1949

La duchessa di Windsor acquista una spilla con pantera tridimensionale con pavé di zaffiri e diamanti bianchi e gialli. La pantera svetta su un imponente zaffiro cabochon di 152,35 carati.

1949

Daisy Fellowes acquista la spilla pantera Toison d’Or, con zampe e testa articolate, in diamanti, zaffiri, smeraldi e onice.

1958

1958

Primo paio di orecchini con testa di pantera, commissionati dal principe Sadruddin Aga Khan, con diamanti, zaffiri e smeraldi.

1958

Spilla pantera trasformabile, con zampe e testa articolate, in diamanti, zaffiri e smeraldi, commissionata dal principe Sadruddin Aga Khan. La spilla può anche essere indossata come fibbia su un collier in perle.

1958

Il principe Sadruddin Aga Khan commissiona il primo bracciale rigido con due teste di pantera, in diamanti, zaffiri e smeraldi.

1963

1963

Anelli da cocktail e orecchini in corallo scanalato con motivo pantera in pavé di diamanti e onice.

1967

1967

María Félix commissiona un bracciale con due pantere sovrapposte, con zampe e teste articolate, in platino, diamanti, smeraldi e onice.

1968

1968

Spilla con due teste di pantera in diamanti, smeraldi e onice, acquistata da Giovanni Agnelli.

1969

1969

Spilla pantera in oro, smeraldi, lapislazzuli, lacca nera e oro smaltato rosso.

1969

Spilla pantera in oro inciso, smeraldi e lacca nera su pietre dure scolpite, tra cui lapislazzuli.

1980

1980

Spilla Doppia C con due pantere intrecciate, in diamanti, zaffiri e smeraldi.

1988

1988

Bracciale manchette e girocollo in oro bianco e oro giallo, collezione Nouvelle Joaillerie Égypte.

1988

Spille pantera in diamanti, zaffiri, smeraldi e onice. Il felino è raffigurato su un ramo di lapislazzuli o corallo.

1988

Bracciale con due teste di pantera in oro giallo e smalto nero.

2003

2003

Collier Panthère de Cartier, oro bianco, smeraldi, diamanti, onice.

2005

2005

Anello Panthère de Cartier, oro giallo, lacca nera, peridoti, onice. Il felino compare per la prima volta in forma stilizzata e sfaccettata, segnando l’inizio del XXI secolo.

2008

2008

Spilla Panthère de Cartier, oro bianco, diamanti taglio brillante e smeraldi a goccia. Onice, smeraldi. Il gioiello è ispirato alle spille create da Cartier per la duchessa di Windsor nel 1948.

2009

2009

Bracciale Panthère de Cartier, platino, diamanti taglio brillante, smeraldi, onice. L’iconica pantera Cartier, simbolo emblematico della Maison, incarna la femminilità felina, una personalità libera e decisa, sensuale ed elegante.

2010

2010

Medaglione con motivo testa di pantera in legno silicizzato, diamanti, perle fini, smeraldi e onice. Con questo collier, l’incisore della Maison introduce in gioielleria l’uso di materiali rari e inattesi.

2011

2011

Bracciale Panthère, oro bianco, un berillo verde (51,58 carati), onice e diamanti. Il bracciale compare nella scena finale del filmato pubblicitario del 2012 L’Odyssée de Cartier.

2012

2012

Collier Panthère de Cartier, oro bianco, smeraldi, onice, diamanti taglio brillante. Il collier può essere indossato in due modi a seconda della posizione della testa della pantera sulla maglia.

2012

Anello Alta Gioielleria Panthère de Cartier, oro bianco, smeraldi, onice, diamanti. Qui il felino gioca con una pietra centrale, secondo una delle rappresentazioni più iconiche della pantera proposte da Cartier.

2014

2014

Orologio Promenade d’une Panthère, oro bianco, diamanti, movimento automatico di Manifattura, calibro 9603 MC.
Design e funzionalità si incontrano in una sintesi di stile e raffinatezza. Cartier svela i meccanismi del movimento, tradizionalmente nascosti: la massa oscillante viene esposta sul quadrante, assumendo le fattezze di una pantera che si muove.
La raffigurazione del felino più realistica di sempre.

2014

Bracciale Alta Gioielleria Panthère de Cartier, oro bianco, onice, occhio di smeraldo, diamanti taglio brillante. Dal naturalismo all’astrattismo, il motivo pantera è stilizzato, il manto maculato diventa grafico.

2014

Orologio Alta Gioielleria, oro bianco, onice, diamanti. Cartier accosta due dei suoi elementi più iconici: l’orologio baguette e la pantera. Nel solco della tradizione naturalistica della Maison, il felino sembra proteggere il quadrante con le zampe, esprimendo ora il carattere di predatore deciso, ora quello di animale giocoso.

2014

La Panthère Eau de Parfum celebra l’animale emblematico della Maison.

2014

Anello Panthère de Cartier, oro giallo, granati tsavorite, onice. Adottando un approccio ancora più stilizzato rispetto al 2005, Cartier crea un anello pantera caratterizzato da un’architettura strutturata e un gioco di linee.

2015

2015

Collier Panthère de Cartier, oro giallo, diamanti taglio brillante, occhi di smeraldo, onice.

2017

2017

Collier Alta Gioielleria Panthère de Cartier, platino, acquemarine, smeraldi, onice, diamanti. Il felino sembra spiccare un salto attraverso una cascata. La silhouette sinuosa dell’animale si allunga, evocando il movimento di un tuffo.

2017

Bracciale Alta Gioielleria, oro giallo, berillo, ossidiana, granato tsavorite, onice, diamanti. Lasciandosi ispirare dalla forma del berillo, Cartier crea l’illusione di profondità grazie alle linee in prospettiva visibili attraverso il corpo traslucido della pietra. Come a voler cogliere il proprio riflesso, la pantera fissa lo sguardo sul berillo.

2017

Orologio Révélation d’une Panthère, oro rosa, diamanti, movimento meccanico di Manifattura, calibro 430 MC. Sul quadrante di un orologio Ronde Louis Cartier va in scena uno spettacolo in miniatura: con un leggero movimento del polso, in un istante si riversa una pioggia di sfere d’oro, lasciando apparire la testa di una pantera. L’esemplare esplora la tecnica ancestrale della clessidra. Una prodezza creativa frutto di cinque anni di lavoro, acclamata dal pubblico e oggetto di due brevetti depositati.

2017

Spilla Panthère de Cartier, oro bianco, zaffiri, smeraldi, onice, diamanti. Questa pantera raffigurata per intero fa riferimento a un’altra, comparsa su un portasigarette creato nel 1917, omaggio di Louis Cartier a Jeanne Toussaint.

2017

Bracciale Panthère de Cartier, oro bianco, smeraldi, onice, diamanti. Il gioiello offre un’interpretazione figurativa dell’animale secondo un approccio molto realistico.

2017

Orologio Ronde Louis Cartier, oro bianco, diamanti, oro alla fiamma. Cartier riprende l’antico mestiere d’arte della fiamma e lo applica all’oro, rivisitando l’icona della Maison secondo uno stile molto realistico. La tecnica dell’oro alla fiamma è una prima mondiale nell’universo orologiero.

2018

2018

Collier Panthère de Cartier, oro bianco, smeraldi, diamanti. Questo collier celebra il tema “Signora con pantera” raffigurato sul biglietto d’invito per una mostra di gioielleria, commissionato da Louis Cartier all’illustratore francese George Barbier.

2018

Orologio di Alta Gioielleria figurativa, oro bianco, zaffiri, smeraldi, onice, diamanti. La pantera evolve continuamente, per svelare, collezione dopo collezione, espressioni inedite di una personalità sfaccettata. Il felino è qui rappresentato nell’atto di spiccare un salto verso la cassa dell’orologio, come calamitato dalla sua preziosità. Il senso del movimento è riprodotto con meticolosa attenzione all’anatomia del felino.

2019

2019

Orologio La Panthère, oro giallo, macchie in lacca, diamanti. La pantera rappresenta la perfetta proiezione di Cartier, animata dalla stessa forza e dallo stesso senso di libertà, sospinta dalla stessa vitalità ed eleganza. Dal 1914 il felino ispira i creativi della Maison, trasfigurando tutto con il suo fascino magnetico: il ricco repertorio delle rappresentazioni della pantera riflette le diverse sfaccettature di una personalità libera. Il carattere di questo indomabile animale accentua l’energia, la sensualità e la forza delle donne.

2020

2020

Bracciale La Panthère, oro giallo, onice, smeraldi e diamanti taglio brillante. La nuova, iconica pantera Cartier è la contemporanea espressione felina di una femminilità libera, sensuale ed elegante.

Archives Cartier Paris © Cartier - Nils Herrmann, Collection Cartier @ Cartier Marian Gérard, Collection Cartier © Cartier Vincent Wulveryck, Collection Cartier © Cartier © Sotheby's © Les Ateliers ABC / Cartier - Jean-Michel de Forceville © Cartier - Katel Riou © Cartier Amélie Garreau © Cartier - Vincent De La Faille © Cartier