Indietro

Revive the memory of the timepieces

Revive the memory of the timepieces

Celebre quanto i tesori di giada e porcellana o il raffinato mobilio che incantano lo sguardo dei visitatori negli ampi saloni della Città Proibita, la collezione di orologi del Museo del Palazzo di Pechino si compone di segnatempo virtuosi e spesso stravaganti, offerti in dono dai membri della Compagnia di Gesù o dagli ambasciatori di Occidente desiderosi di conquistare i favori degli imperatori della Cina. In un primo tempo fabbricati in Europa, gli orologi del Palazzo sono successivamente realizzati in Cina, in particolare nella Manifattura Imperiale di Canton.

Oltre due anni fa una delegazione del Museo del Palazzo si reca in visita presso la Manifattura e la Maison des Métiers d'Art appena inaugurata. La visita fa seguito a viaggi e incontri precedenti, e soprattutto alla firma di un accordo di collaborazione in vista del restauro di orologi appartenenti alle collezioni imperiali. Una delegazione di artigiani della Manifattura ha già scoperto gli atelier del restauro del Palazzo e le relative collezioni e incontrato alcuni appassionati maestri d’arte cinesi. In seguito, sei movimenti di orologi della collezione del Palazzo vengono minuziosamente scelti di comune accordo e saranno oggetto di un lavoro di restauro in Svizzera regolato da un rigido protocollo, nel pieno rispetto dell’autenticità e dell’antichità degli esemplari, giornalmente valutato dai due gruppi. Per ultimare questo delicato lavoro di restauro, al team congiunto del Palazzo e della Manifattura Cartier saranno necessari quattro mesi: una corsa contro il tempo per rispettare le scadenze e non tenere a lungo lontani dalle loro famiglie gli orologiai del Palazzo. I movimenti così restaurati faranno ritorno in Cina nel mese di giugno 2017 per essere rimontati nelle rispettive casse, anch’esse restaurate dal team del Palazzo rimasto sul posto.

Quest’avventura culturale, tecnica e umana sarà filmata da Li Shaohong, celebre documentarista nonché presidente del China Film Director’s Guild. Apprezzata anche per alcune serie televisive di successo, è considerata la regista più influente della sua generazione.

Il film, della durata di 11 minuti, inizialmente presentato in Cina nel gennaio 2018 e successivamente in occasione del Salone Internazionale dell'Alta Orologeria di Ginevra, sarà poi massicciamente diffuso sui social network cinesi. Si tratta di una testimonianza rara, frutto di una collaborazione unica ed esemplare tra maestri orologiai d’Oriente e d’Occidente, nata dalla fiducia che lega la Maison Cartier all’amministrazione del Museo del Palazzo di Pechino. Una collaborazione orologiera eccezionale, una prima assoluta che fa da apripista a nuovi progetti basati su scambi culturali tra la Cina e i partner europei operanti nell’universo della cultura e delle arti.

© The Palace Museum / Richemont Commercial Company Limited