Indietro

CATENA DI FORNITURA

La fiducia è un elemento chiave nel mondo della gioielleria e dell'orologeria. È questo che lega Cartier e i suoi clienti in ogni campo, ad es. la qualità e la provenienza delle pietre, la bellezza e l'originalità della creazione, l'eccellenza della lavorazione, il livello delle prestazioni tecniche, un servizio attento e, in un mondo sempre più preoccupato del suo futuro, la gestione della nostra responsabilità sociale ed ambientale.

La Politica di Responsabilità d'Impresa Cartier costituisce le fondamenta degli impegni etici, sociali e ambientali della Maison. Essa detta il modo in cui ci impegniamo a lavorare, in uno spirito di progresso continuo condiviso da tutti i dipendenti ed i fornitori che lavorano a tutte le nostre linee di prodotti, dall'inizio alla fine della catena del valore.

PROGRAMMA DI AUDIT DEI FORNITORI

Noi esigiamo che i nostri partner commerciali aderiscano agli elevati standard che ci imponiamo, condizione senza la quale non potrebbero lavorare con noi.
L'implementazione pratica di questa politica nella nostra catena di fornitura viene monitorata attraverso un vasto programma di audit lanciato nel 2007.

Gli audit riguardanti la responsabilità d'impresa vengono effettuati da uno studio internazionale indipendente. Tali audit prendono in considerazione una vasta gamma di criteri al fine di valutare i fornitori sulle loro performance etica, sociale ed ambientale. Il programma si applica ai fornitori di tutte le linee di prodotti, qualsiasi sia il loro settore commerciale, andando dalle materie prime ai processi di fabbricazione, al confezionamento, all'arredo delle boutique. Esso è stato ideato in collaborazione con i nostri fornitori ed incoraggia un processo di continuo miglioramento attraverso la condivisione delle migliori pratiche. In quest'ottica e come parte della sua intransigente domanda di eccellenza, Cartier ha fatto in modo che l'audit dei suoi siti di produzione utilizzasse la stessa metodologia prima di estendere tale metodo di valutazione ai fornitori esterni (livello 1 e livello 2).

“CALIFORNIA TRANSPARENCY IN SUPPLY CHAINS ACT OF 2010”

La legge denominata California Transparency in Supply Chains Act of 2010 (SB 657) in vigore dal 1° gennaio 2012 nello Stato della California è stata pensata per accrescere il numero di informazioni rese pubbliche dai produttori e venditori per quel che concerne il loro impegno ad occuparsi del problema della schiavitù e della tratta degli esseri umani, permettendo così ai consumatori di fare scelte migliori e più consapevoli riguardo i prodotti che acquistano e le aziende che decidono di sostenere.

A tutti i nostri fornitori viene richiesto di aderire alla Politica di Responsabilità d'Impresa Cartier la quale afferma che:

  • Crediamo nei diritti fondamentali dell'Uomo e nella dignità dell'individuo, così come definiti dalla Dichiarazione universale dei diritti dell'Uomo delle Nazioni Unite, e li rispettiamo.
  • Non tolleriamo il ricorso al lavoro minorile.
  • Non tolleriamo né il ricorso al lavoro forzato, né la limitazione della libertà di movimento di chi lavora per noi e dei loro dipendenti.

I fornitori di Cartier sono soggetti ad audit da parte di un organismo indipendente che effettua una valutazione completa delle non conformità sociali e legislative, incluso il lavoro forzato.