Indietro

PROFUMI

Nell quadro della sua politica di responsabilità d'impresa, la Maison Cartier estende il suo dovere di esemplarità al di là dell'orologeria e della gioielleria anche alla profumeria.

I profumi Cartier ed i loro derivati profumati non sono testati sugli animali, né in Europa né fuori dall'Europa, e si attengono strettamente alla Normativa europea sui Profumi e i Cosmetici.

Nel quadro della nostra strategia di sviluppo e grazie ad una vecchia normativa attiva, noi definiamo ed applichiamo una lista che vieta o limita l'utilizzo di ingredienti detti sensibili all'interno delle nostre formule, spingendoci anche oltre quanto stabilito dalle normative esistenti, ma sempre facendo attenzione a salvaguardare la creazione, in un continuo impegno verso l'eccellenza.

Tutti i profumi Cartier che vengono creati oggi non contengono nessuna materia di origine animale, come lo zibetto e il castoreo, anche se essi non sono attualmente vietati dalle leggi in vigore. Nelle estensioni delle linee di profumi (latte per il corpo, gel doccia, lozione dopobarba...), solo i derivati neutri provenienti dal mondo animale, come il miele, possono essere presenti nelle formule Cartier Parfums.

Dal punto di vista dei vegetali, i nostri partner e fornitori portano avanti delle azioni sulla biodiversità delle piante che noi incoraggiamo attraverso le nostre creazioni, i nostri progetti e i nostri acquisti (esempio dell'approvvigionamento del sandalo in Australia in seguito alla progressiva diminuzione in India del sandalo di Mysore).