Indietro

ORDINI SPECIALI

Una creazione Cartier immaginata esclusivamente per lei, realizzata secondo i suoi desideri: per far avverare questo sogno Cartier mette a sua disposizione un servizio esclusivo di ordini speciali.

Creazione originale o rivisitazione di un modello esistente, ogni pezzo nasce dall'incontro fra il gioielliere ed il cliente e da quell'arte raffinata che consiste nel mettersi al servizio di un desiderio, sublimando al tempo stesso lo stile unico della Maison. Questo sogno condiviso, realizzato ed interpretato con l'esigenza e il rigore caratteristici della Maison, ha dato vita a creazioni poetiche ed a volte inaspettate. Sono tutte dimostrazioni dell'inventiva, dell'eccellenza e del savoir-faire di Cartier che coinvolgono il gioielliere in aneddoti segreti, offrendo al tempo stesso agli sguardi i loro preziosi messaggi.


BIGLIETTO DA VISITA CON BUSTA CARTIER

Creazione personalizzata del 1927 circa
Oro, smalto nero, rosso e bianco

Questo esemplare fu creato su richiesta di Louis Cartier e della sua seconda moglie, la contessa Jacqueline Almassy, per ringraziare il fratello Pierre Cartier, in occasione della loro partenza da New York. La patta della busta è articolata nella parte superiore, in modo che la si possa aprire permettendo così di sfilare il biglietto da visita inciso con la scritta «Mr and Mrs L.J. Cartier» in smalto nero e riportante l'iscrizione: “Grazie di cuore / per la vostra calorosa / accoglienza e per il magnifico / soggiorno trascorso insieme a voi. / Con tutto il nostro affetto / Louis Jacqui.” Sul retro, è posto un sigillo in smalto rosso a imitazione della cera che reca il monogramma con la doppia C.

BRACCIALE “BAZUBAND”

Cartier Paris per Cartier London, creazione personalizzata del 1922,
platino, diamanti taglio ancienne.

Questo bazuband venne realizzato da Cartier London nel 1922 su commessa di Sir Dhunjibhoy Bomandji, armatore e proprietario di numerose tenute in India ed Inghilterra. Ornamento indossato indifferentemente da uomini e donne, il bazuband è un bracciale tradizionale indiano della dinastia moghul (XVI-XIX secolo). Si tratta del primo bracciale di questo tipo realizzato da Cartier ed è dotato di una struttura snodata in platino, estremamente flessibile, per adattarsi al profilo del braccio. Tre anelli tempestati di diamanti (oggi mancanti) ne consentivano il fissaggio intorno al braccio, ma poteva essere indossato anche come pendente, spilla o ornamento da corsetto.

ANELLO CON CABOCHON DI GIADA

Cartier Paris, creazione personalizzata del 1934
Oro, rubini suiffé e calibrati, diamanti taglio baguette ed un cabochon di giada da 37,67 carati

Questo anello fu realizzato da Cartier Paris nel 1934 su commessa di Barbara Hutton. L'oro giallo dell'anello, i diamanti taglio baguette ed i rubini suiffé sublimano il magnifico cabochon di giada da 37,67 carati. Barbara Hutton, appassionata di gioielli, fu una delle più fedeli clienti della Maison, alla quale commissionò diversi ordini speciali. Uno di essi fu, nel 1933, il suo diadema da sposa in occasione del matrimonio con il principe russo Mdivani.