Indietro

DESIGN MUSEUM, LONDRA

Dal 25 maggio al 28 luglio 2017, la mostra Cartier in Motion ha esplorato la creatività di Cartier secondo la prospettiva del design. Il curatore dell’evento, l’architetto Norman Foster, ha indagato la storia orologiera della Maison alla luce del cambiamento storico che ha interessato la nostra società al volgere del XX secolo e del suo impatto sulla nascita dell’orologeria moderna. Era un’epoca in cui si profilava un mondo nuovo, caratterizzato da una repentina evoluzione dell’architettura, dello stile di vita, dei viaggi, dell’espressione artistica.

La maggior parte dei 170 pezzi esposti proveniva dalla Collection Cartier; in mostra anche prestiti della Collezione del Palazzo dei Principi di Monaco, del Musée de l’Air et de l’Espace di Le Bourget e del Rockefeller Center di New York. A ricostruzione del lavoro di ricerca dei disegnatori della Maison, completavano la selezione alcuni estratti di un album degli Archivi Cartier.

Sei i percorsi espositivi:

  • L’evoluzione di Parigi e i suoi influssi sulle forme Cartier
  • I contatti tra Cartier e i pionieri dell'epoca, in particolare Santos-Dumont
  • La nascita del moderno orologio da polso
  • La comparsa di un nuovo modus vivendi nel periodo tra le due guerre, con la produzione di oggetti del quotidiano tanto eleganti quanto pratici
  • L’evoluzione dello stile e la ricerca formale portata avanti da Cartier attraverso la produzione orologiera
  • Il savoir-faire della Maison, con particolare riferimento alle pendulettes mystérieuses e ai movimenti scheletrati

 

 

Cartier in Motion